Conosci la tua azienda? Mettiti alla prova!

“Eh certo che conosco la mia azienda, è la mia”

Stai schiscio (come si dice a Milano), quella che ti può sembrare una domanda banale è in realtà una cosa fondamentale.

Se pensi alla tua azienda molto probabilmente pensi a cose come: bilancio, fatturato, utili, dipendenti, fisco.  Tutte questioni che hanno un certa importanza ma delle quali, di sicuro, non parleremo in questo blog.

E se invece ti chiedessi “Ma chi sono i tuoi clienti?”,  la tua risposta sarebbe forse questa “bè, i miei clienti sono aziende oppure privati”. Si per carità, giusto. Sicuramente è così,  ma la conoscenza della tua azienda è un qualcosa che va oltre questo.

Seguimi un po’: voglio spiegarti perchè ho sentito l’esigenza di parlare di questo argomento e raccontarti un episodio.

Prima di elaborare una strategia e mettere in piedi un progetto per il mio cliente, invio dei questionari che mi servono per conoscere meglio l’azienda, il target e la concorrenza.

Faccio questo perché ritengo che Non si possa fare correttamente il mio lavoro senza avere queste conoscenze.

Primo punto: stai alla larga da chi non si pone questi problemi!

Questo nostro mercato è pieno di persone improvvisate e freelancer dell’ultima ora che neanche ci pensano ad un’analisi della concorrenza, figuriamoci se pensano al target.

Per avere la prova di ciò che dico, ti basterà fare un giro sulle pagine Facebook aziendali (da piccole aziende a grossi brand) per capire che nessuno è in grado di comunicare al proprio cliente o potenziale tale.

E intendiamoci, sto parlando solo di gestione di una pagina Facebook, che altro non è, se non una goccia nell’oceano del marketing di un’azienda.

Ci sarebbe da parlare per ore anche di siti aziendali realizzati esclusivamente per dire “guarda quanto siamo belli e fighi” e soddisfare così l’ego degli imprenditori,  senza comunicare uno straccio di informazione utile e senza nessun contenuto relativo al problema che l’azienda risolve con il suo prodotto/servizio.

Come puoi pensare di vendere un prodotto se non sai a chi lo vendi?

Lo stesso discorso vale per la concorrenza.

L’analisi della concorrenza è molto importante sia offline che online e prima di suggerire una soluzione devo sapere chi sono i principali concorrenti del mio cliente e vorrei che anche il mio cliente lo sapesse.

La verità è che spesso, fino a quando non arriva il mio questionario, non ti sei è fermato a pensare “ma chi c’è oltre a me in questo mercato e cosa fa? Fa marketing? Come lo fa?”.

Ecco uno dei feedback che ho ricevuto in questi giorni:

Ciao Paola,

ecco a te gli altri due questionari, costati fatica e sudore della fronte, perché per capire chi sono i tuoi clienti e i tuoi concorrenti devi avere cristallino chi sei tu.

Questo cliente ha detto una cosa verissima e credimi, non sarei stata in grado di esprimere meglio questo concetto ed è per questo che lo faccio mio e lo voglio ripetere:

per capire chi sono i tuoi clienti e i tuoi concorrenti devi avere cristallino chi sei tu”.

Infatti, se tu NON sai chi sei, se NON conosci il tuo preciso posizionamento sul mercato, se NON sai in che direzione vuoi andare e cosa esattamente vuoi offrire al mercato, vuol dire che:

  1. NON conosci i tuoi clienti e questo ti impedirà di mettere in atto strategie corrette per acquisirne di nuovi;
  2. NON hai mai individuato la tua concorrenza e questo ti impedirà di differenziarti dagli altri, di essere migliore, di vincere la gara sul campo dell’acquisizione clienti.

Nel caso di un cliente che invece si trovata all’inizio della sua attività imprenditoriale, i miei questionari sono stati ancora più utili, poiché le domande sono arrivate nel momento più giusto.

Definire chi sei ti aiuta a capire in che direzione andare.

Ricorda: “Non c’è vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”.

Tu pensi di sapere davvero chi sei e in che direzione stai andando?

Mettiti alla prova e rispondi a queste domande (sono solo alcune di quelle che sottopongo ai miei clienti).

Pronto? Via.

A) Chi sono i tuoi clienti?

A 1. che professione svolgono?

A 2. che età hanno?

A 3. dove vivono?

A 4. quali sono i loro interessi?

A 5. quali sono le loro esigenze?

A 6. quali sono i loro problemi? quali sono i problemi che vivono relativamente al tuo prodotto/servizio?

B) Quali sono i motivi per cui le persone dovrebbero fare affari con te?

C) Qual è l’esigenza che spinge i tuoi clienti a contattarti?

D) Come entri in contatto con i tuoi clienti e come loro entrano in contatto con te?

E) Chi sono i tuoi concorrenti diretti e indiretti?

Se sei stato in grado di rispondere correttamente a tutte le domande sei sicuramente sulla buona strada e qualora tu avessi intenzione di fare Marketing, questo è un buon punto di partenza.

Se invece hai avuto difficoltà, bè forse è il caso che ti fermi a riflettere.

Se nell’ultimo periodo hai fatto degli investimenti in denaro per attività di web marketing spero per te che questi aspetti siano stati presi in considerazione.

Se è tua intenzione farli, fermati, rispondi a queste domande e poi contattami per una consulenza, troveremo insieme la strada da intraprendere.

Leave a Comment